MSC All Stars of the Seas: «Tutto è possibile se le agenzie ci credono»

p1010015

C’è da subito la promozione upgrading annunciata, tra l’altro, da Leonardo Massa, country manager Italia, in una intensa Academy con le agenzie italiane: vale per tutto il booking di individuali confermato tra il 16 novembre e il 15 dicembre sul Mediterraneo Summer 2017. L’upgrading è gratuito: la cabina interna diventa esterna, l’esterna diventa balconata.

Le agenzie insostituibili.  Nell’Academy Massa ha ripercorso i punti forti della programmazione invernale, coinvolgendo energicamente la platea sull’assunto inoppugnabile «che le agenzie sono insostituibili: perché non vendiamo commodities ma vacanze – ha detto – che sono esperienza del tutto soggettiva, irriducibile all’abbinata di prezzo e prodotto. E sono le agenzie a fare la differenza, quando sanno interpretare desideri e sogni di ogni singolo cliente…e se le agenzie ci credono riesce anche quel che sembrava impossibile»: come il Mediterraneo d’inverno avviato coraggiosamente nel 2005 con un’offerta di 2mila posti, un successo in crescendo che ora impegna quattro grandi navi per 50mila passeggeri. E ancora, più importante di tutto, è perché le agenzie ci hanno creduto che le crociere valevano nel 2003 il 5% del volume intermediato e ora sfiorano il 17%.

laura-sivilotti-legnone-toursI riconoscimenti tecnici. Massa ha consegnato per la prima volta anche quattro ‘riconoscimenti tecnici’ «per ringraziare gli agenti di viaggi capaci di cogliere occasioni e spunti di vendita particolari, le  ‘reason why’ per attrarre clienti che altrimenti non avremmo mai avuto a bordo, sfruttando l’enorme possibilità di segmentazione offerta dal nostro prodotto». Tenendo sempre a mente che «per nostra fortuna l’industria delle crociere è forse l’unica in cui è l’offerta a creare la domanda, privatamente. Ed è per questo che noi siamo costantemente al lavoro per riempire i vostri scaffali di prodotto da vendere, sempre nuovo, più vario e originale».

enrico-fanaro-fanaro-travelReason why. Premiata dunque Laura Sivilotti (nella foto sopra) titolare del gruppo Legnone Tours, per la vendita di fly & Cruise: «Nel 2014 – ha detto Massa – meno di 20mila clienti italiani hanno raggiunto le nostre crociere nel mondo con un volo, quest’anno sfioriamo i 70mila. Vi offriamo gli Usa, i Caraibi e Cuba tutto l’anno, il Sudamerica». Quanto alle ‘reason why’  per scegliere la crociera Enrico Fanaro, Fanaro Travel di Ortona (nella foto accanto) ha ricevuto il riconoscimento tecnico per la vendita di iniziative speciali: «Usateci a fondo – ha raccomandato Massa – qui da noi avete anche un teatro per 1.300 posti in mezzo al mare, quante altre strutture possono offrirvi lo stesso?».
Altro prodotto in crescita vistosa nella domanda sono le 14 notti: «Ad esempio su Divina da premio-michele-guardascione-last-miute-storeMiami  ci siamo accorti che il 40% dei nostri clienti ha scelto le 14 notti, abbinando i due itinerari alternati». Una sorpresa: così sul charter di Armonia di sabato per Miami ora ci sono 50 poltrone riservate alle 14 notti, «dove c’è davvero un universo da scoprire. Perché le due crociere sono come due vacanze in una a un prezzo competitivo. Ce lo hanno spiegato i clienti». Lo ha capito molto bene Michele Guardascione, Last Minute Store, premio speciale appunto per la vendita delle 14 notti. Infine riconoscimento tecnico a Silvia Margiotta e Samantha Colaci, (nella foto qui sotto) Bluvacanze Cavallino per l’impegno massiccio in comunicazione, nel quale riescono a dare massima visibilità al marchio MSC.

silvia-margiotta-e-samantha-colaci-bluvacanze-cavallinoE ora le smart ship. Infine è anche grazie all’impegno delle agenzie che il secondo piano industriale di MSC Crociere – altri 9 miliardi di investimento per altre 11 navi in tre nuove classi, in arrivo entro il 2022 – è nel pieno della realizzazione. Entra in mare nel 2017 la nuova MSC Meraviglia, che si battezza il 3 di giugno in Francia, tecnologicamente avanzatissima e con gli spettacoli del Cirque du Soleil. E a dicembre arriva anche la prima  Seaside, con la sua spettacolare passeggiata a mare. Poi ancora nel 2018 è la volta della prima Seaview, evoluzione di Seaside, nel 2019 altre due: MSC Bellissima, gemella di Meraviglia, e la prima unità della nuova classe Meraviglia Plus, 200 cabine in più. In soli tre anni si aggiungono posti per altri 1,25 milioni di ospiti, oltre il milione e 7mila che la compagnia sta imbarcando quest’anno. Sono smart ship perché offrono al mercato un’evoluzione costante del formato crociera, un nuovo standard di prodotto per l’intera industria. E tutte sono dedicate prima di tutto al Mediterraneo, che rimane il cuore pulsante di una programmazione sempre più ricca e varia.

L’early booking c’è ma non si vede. Ma intanto «bisogna anche che le agenzie riescano a rispondere al mercato che vuole prenotare in anticipo – ha avvertito Massa – è una certezza che si vede chiarissima dai dati di booking di ottobre: il 15% del totale ha prenotato last minute, il 35% su Natale e Capodanno. Ma un 45% ha scelto già l’estate 2017, e perfino un 5% l’inverno 2017/18.  Ma solo pochissime delle vostre vetrine ora si concentrano sull’estate 2017. C’è qualcosa che ci sfugge, ci sono ancora numeri da raccogliere insieme».

Booking al via per la  prima World Cruise di MSC Crociere. Partirà a bordo di MSC Magnifica, da Genova il 5 gennaio 2019, poi da Civitavecchia, Marsiglia e Barcellona,  per navigare 119 giorni, toccando sei continenti. Importante e originale la scelta delle destinazioni: 49 porti in 32 Paesi del mondo in tutti i continenti. MSC Magnifica toccherà anche Costa Rica e la Colombia a Cartagena, le isole Tonga e Bora Bora, Aqaba in Giordania, la nuova Zelanda le Fiji e le Maldive. Studiatissima la scelta delle  escursioni  – 15 gratuite –  altrettanto originali . In più  lunghe soste a terra e anche soggiorni, perfino quattro giorni in Polinesia, tre alle Hawaii e a San Francisco. Le vendite aprono al pubblico il 14 dicembre, ma lo sono già per gli iscritti all’MSC Voyagers Club, in esclusiva per un mese. Prodotto di altissimo contenuto, «arricchisce sostanzialmente la varietà e la ricchezza dell’offerta – ha detto Massa – che portiamo senza sosta sugli scaffali delle agenzie, per creare sempre nuove opportunità di vendita».