Osvaldo Besati e la figura del travel manager

Molti anni di esperienza, professionalità ed una profonda conoscenza di quello che internet può offrire. L’agente di viaggio deve poter garantire alla clientela un supporto a 360 gradi che non può prescindere dal mondo di internet.

Osvaldo Besati, da qualche decennio nel mondo dei viaggi, è stato scelto da D Viaggi (che comprende tre agenzie di viaggio tra Liguria e Piemonte) per gestire l’agenzia di Genova Nervi, presente sul territorio da almeno 40 anni.
«La mia è una figura un po’ inusuale per un’agenzia di viaggio forse più utilizzata all’estero – spiega Osvaldo – Sono un travel manager ed ho piena autonomia per tutto quello che concerne l’attività dell’agenzia».

Il Travel Manager non è un semplice dipendente ma ha un contratto ad hoc da consulente.

«Non ti puoi improvvisare nel ruolo – continua Besati -, ma devi avere alle spalle molta esperienza ed avere anche determinate referenze».

L’agente di viaggio non deve limitarsi a vendere i pacchetti dei tour operator ma deve essere in grado di catturare i clienti, soprattutto quelli che puntano su internet.

«E’ fondamentale conoscere i portali ai quali il pubblico si rivolge – sottolinea Besati – Solo in questo modo si può portare il cliente internauta in agenzia. Questo significa che se il cliente trova una quota aerea su internet tu agente devi essere in grado di mantenerla e di accompagnare il cliente nella scelta di altri servizi a terra».

Maria Carniglia