Programmare una vacanza ad Amsterdam: qualche dritta

amsterdam ponte bicicletteCosa fare quando sei in vacanza ad Amsterdam

Dici Olanda e subito immagini tulipani, mulini a vento e canali. Ma se organizzi una vacanza ad Amsterdam, questa città offre molto più dei soliti cliché. Amsterdam è giovane, frizzante e avvolta da un inaspettato tocco di eleganza mista a romanticismo. Quando poi arriva la primavera, la città diventa proprio una meta insuperabile, perché la si può scoprire inforcando una bicicletta, solcando i suoi canali a bordo dei battelli o semplicemente passeggiando.

Che bello pedalare!

Ad Amsterdam tutti vanno in bici in qualsiasi momento dell’anno e a qualsiasi ora del giorno e della notte. Non c’è da stupirsi quindi nel vedere le persone prendere la bicicletta al posto del taxi per andare a cena al ristorante o rientrare a casa pedalando dopo aver passato la serata in qualche locale. La cosa migliore da fare è: imitare gli olandesi. Tanto le piste ciclabili sono ovunque e non si corrono pericoli, visto che qui tutti, automobilisti, conducenti di mezzi pubblici e pedoni, sono abituati ai bikers.

Dall’aeroporto parte il treno che porta in centro città e da lì basta raggiungere l’hotel scelto per la vacanza ad Amsterdam, depositare le valigie e affittare una bici. La si può noleggiare direttamente in molti alberghi oppure in uno dei tanti negozi della città, e poi via tra ponti e canali che fanno pensare a una Venezia nordica senza però quell’alone malinconico che avvolge il capoluogo veneto. Amsterdam è una vivace esplosione di vitalità che in primavera si accende anche dei colori dei fiori e dei festival dedicati ai tulipani.

I magnifici 6 di Amsterdam

  1. Amsterdam è zeppa di musei interessanti e imperdibili, dal Van Gogh Museum un vero scrigno di capolavori al Museo dei Diamanti che spalanca le porte su un universo abbagliante. Ma per conoscere davvero la città, bisogna fare un salto al Musei dei Canali, l’HetGrachtenhuis con esposizioni interattive e multimediali che raccontano come il quartiere dei Canali sia diventato da terreno paludoso a una meravigliosa opera ingegneristica.
  2. Lo shopping ad Amsterdam si rivela un’occasione molto divertente se ti intrufoli nel quartiere delle Nove stradine. Le vie più incantevoli e pittoresche della città dove andare a caccia di boutique esclusive e negozi vintage sono quelle che si diramano tra i canali di Raadhuisstraat e Leidsegracht. Anche la vicina Haarlemmerstraat è una destinazione che non delude se hai voglia di curiosare tra le vetrine più stravaganti della città, boutique alternative, negozi di specialità e magari poi fare pausa in uno dei tanti ristoranti etnici.
  3. I mercati sono sempre una scelta frizzante quando si vuole conoscere la vera anima di una città. In centro Amsterdam ce ne sono diversi che meritano un giro. Il lunedì mattina c’è il Noordermarkt: se si arriva presto è facilissimo fare ottimi acquisti di abbigliamento. Ogni mattina si può andare invece al famoso mercatino delle pulci, Waterloopleinmarkt, dove si trova qualsiasi cosa, dalle vecchie cartoline ai costumi teatrali. Anche se il più bello e caratteristico è sicuramente è il Bloemenmarkt, l’unico mercato galleggiante dei fiori, che si trova ogni giorno sul canale di Singel, nella parte compresa tra piazza Konings e Piazza Munt: il posto giusto dove acquistare bulbi, tulipani e narcisi di infinite varietà di colori.
  4. Il Red Light District, la zona più vecchia della città, è un quartiere preso d’assalto dai turisti che si aggirano curiosi tra le vetrine. In realtà i dintorni sono più interessanti, con i tanti bar, ristorante e case tipiche affacciate sui canali. Da vedere la vivace piazza di Nieuwmarkt, l’affascinante chiesa gotica di Oudekerk e il tempio buddista di Chinatown.
  5. Una passeggiata per il quartiere Jordaan riserva tante sorprese e ottimi spunti per le foto. Molte delle viuzze che si intersecano in maniera disordinata hanno i nomi di fiori, infatti il quartiere sembra un grande parco abbellito di rampicanti, alberi e cespugli fioriti che si apre su cortili verdi, i famosi hofjes. Si dice che il nome Joordan del quartiere risalga proprio a questi parchetti interni (jardin, in francese) fatti costruire dalla nobiltà dei secoli scorsi. Nel quartiere ci sono localini e ristoranti trendy, e in alcuni come il CaféNol è anche possibile ascoltare la musica popolare olandese che è nata proprio tra queste strade.
  6. Con la primavera i parchi di Amsterdam, che sono oltre 30, diventano il cuore della vita cittadina. Basta che esca un raggio di sole ed ecco che si animano di gruppi di amici e di famiglie che stendono le loro tovaglie per imbandire golosi pic-nic. Se sei in vacanza ad Amsterdam durante la bella stagione, non perderti un giro in bici o a piedi nell’immenso Vondelpark che ospita bar, ristoranti e un teatro all’aperto dove si tengono numerosi concerti. In alternativa, sono molto belli anche Westerpark, Sarphatipark e Rembrandtpark che ospita un’antica fattoria didattica.