Juve – Real: agenzie, biglietti a prezzi folli e tutto il resto

C’è una data, il 3 giugno, due tra le squadre più blasonate d’Europa – a prescindere dal tifo che annebbia i giudizi – e una location suggestiva, il Millennium Stadium di Cardiff.
Cosa manca? Ah, già, i biglietti.

Sì perché a poco più di due settimane dalla finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, dei biglietti per seguire il match neanche l’ombra.
Almeno secondo le vie ufficiali.

Nell’ombra del secondary ticket invece, si muove di tutto: voli che appaiono e scompaiono, charter mai schedulati, improbabili torpedoni per raggiungere la capitale gallese e forse anche altri mezzi inappropriati per traversare La Manica.
Sul portale dei tifosi juvenews, le indiscrezioni aumentano.
Parrebbe infatti che alcune agenzie di viaggio stiano cercando di cavalcare l’onda, con pacchetti confezionati in qualche modo e proposti a prezzi esorbitanti, con il costo per il singolo tagliando che oscilla tra i 3mila e i 10mila euro.
Inutile parlare dello sconcerto, se non proprio rabbia, dei supporter juventini e degli appassionati in generale che stanno rivivendo gli stessi momenti di due anni fa, per l’ultima finale alla quale ha preso parte la Juventus.

Ma c’è di più, perché i canali istituzionali tacciono.
Tace la società, tace Alessandro Rosso, operatore designato per la vendita ufficiale e tace, anzi, ha il dominio in vendita, il website dedicato alla vendita dei biglietti, Cardiff2017.com

Ogni commento diventa quindi superfluo.
Si può solo dire che si tratta dell’ennesima occasione persa per le agenzie e il turismo organizzato in generale, considerata l’importanza dell’evento, le nutritissime fila dei tifosi della Vecchia Signora in tutta Italia e il connubio, sul quale lavorano tutti in ogni angolo del mondo, tra viaggi e sport.

Stefano Gianuario