Italia chiama Vietnam: un’Adv ci scrive da Ho Chi Mihn

L’Italia ha partecipato per la prima volta a ITE HCMC, la rassegna internazionale del turismo del Vietnam, alla 13a edizione nel Saigon Exhibition & Convention Center di Ho Chi Minh City, Vietnam. «Siamo solo quattro imprese italiane in fiera – ci scrive da Ho Chi Mihn Luana De Angelis, ceo di 38incoming – ma abbiamo ricevuto un’accoglienza straordinaria, e una grande attenzione dagli operatori e dalle istituzioni vietnamite. Grazie anche a Bui Vuong Anh, consigliere dell’ambasciata del Vietnam in Italia, per il prezioso lavoro con cui ha reso davvero tutto perfetto. E comunque la sensazione è che il Vietnam voglia divenire molto presto una delle destinazioni importanti nello scenario del turismo internazionale, mentre è già un partner commerciale di valore per l’Italia e molti paesi europei».

Con Dorina Bianchi il bilaterale Italia – Vietnam
L’Italia è stata tra l’altro l’unico dei Paesi presenti a tenere nel corso di ITE un vero e proprio bilaterale del turismo con il Vietnam, nel quale la sottosegretaria al turismo Dorina Bianchi ha incontrato le istituzioni e le rappresentanze degli operatori e dei fornitori vietnamiti, portando l’invito dell’Italia e una proposta di collaborazione per la crescita dell’interscambio turistico.
Luana de Angelis ha portato dunque a Saigon l’offerta della sua 38incoming, incluso Roma to get il nuovo progetto che offre tour di città con una piccola flotta di Ape Calessino. In cerca di prodotto per l’outgoing Stefano Serra, ceo del tour operator outgoing sassarese Blue Berry Travel, specialista su Giappone e Aurora boreale; Giampietro Trovo, product manager Asia di Boscolo Tours; e di domanda incoming Gherardo Sassoli di Chinasia DMC, interessato a rinforzare la sua offerta di prodotto asiatico per i clienti italiani.

«Manca il volo diretto, ma la voglia di business è forte»
«Mi pare che l’ Italia sia già un mercato molto interessante per il Vietnam – scrive ancora Luana – sia in entrata che in uscita. Loro stravedono per il made in Italy e vorrebbero aumentare le presenze degli italiani nel loro incoming.   I due governi a quanto pare stanno lavorando di concerto per favorire gli scambi commerciali tra i due paesi. Il Vietnam ha abolito il visto per turisti italiani per soggiorni fino a 15 giorni, e sia il governo che i rappresentanti delle imprese locali vorrebbero evidentemente un volo diretto tra l’ Italia è il Vietnam, che finora manca. In questi giorni abbiamo lavorato molto intensamente ma siamo tutti soddisfatti, sia io che gli altri colleghi italiani. I i risultati concreti si vedranno tra qualche tempo, quando arriveranno le prime richieste nelle due direzioni. Di certo i vietnamiti sono un popolo molto ospitale, che ha anche sorprendenti affinità con gli italiani. 

Your gateway to tourism in Asia
Intitolata ‘Your gateway to tourism in Asia’, ITE 2017 ha richiamato 700 tra fornitori e buyer da 40 Paesi e dai maggiori bacini di mercato del Vietnam – Usa, Gran Bretagna, Francia, Italia, Germania, Cina, Giappone e Paesi del Sud est asiatico. Al centro dell’offerta i prodotti dei Paesi sul corso del Mekong – Cambogia, Laos, Myanmar, Thailandia e Vietnam – con un focus importante su MICE, ecoturismo e turismo sostenibile: nel 2016 270 espositori, 26mila ingressi e un totale di 3.600 incontri di business tra buyer e seller.

Raffaello superstar
Gli ospiti di ITE hanno inoltre visitato nel Museum of Ho Chi Mihn la bella mostra intitolata Raffaello Opera Omnia, dedicata al grande maestro del Rinascimento, con 27 riproduzioni in dimensione reale e alta risoluzione dei suoi capolavori, promossa dal consolato generale d’Italia a Saigon in collaborazione con la Rai e la Farnesina, sponsor una importante lista di imprese italiane e Vietnam Airlines, il vettore di bandiera appena quotato 4 stelle da Skytrax.

Al centro della foto sopra la a sottosegretaria al turismo Dorina Bianchi con l’ambasciatrice d’Italia in Vietnam Cecilia Piccioni; da sinistra: interpreti e assistente di ITE; la Console Generale d’Italia a Ho Chi Mihn Carlotta Colli; Emanuele Attanasio, rappresentante dell’Eni a Sidney; Luana De Angelis, Roma Toget; Stefano Serra, Blue Berry Travel; Giampietro Trovo di Boscolo Tours; Mai Pham Thai, assistente dell’ambasciata del Vietnam in Italia e Bui Vuong Anh, consigliere economico e commerciale.