ADUTEI, GRANDE RITORNO A ROMA: WORKSHOP CON VALICA E TRAVEL

È stato un successo, vivace e affollato fino a tarda sera di agenzie e operatori, il grande ritorno a Roma di Adutei, l’associazione italiana dei delegati del turismo estero, in workshop con il trade dopo molti anni di assenza: con il main sponsor Valica, la Tourism Marketing Company di Emiliano D’Andrea, e con l’organizzazione di Gruppo Travel al centralissimo Hotel Quirinale.

Meloni: «Il valore dello scambio»
Ai 26 delegati di altrettanti Paesi stranieri ha portato il saluto del Comune di Roma l’assessore al turismo Adriano Meloni, professionista prestato alla politica, prima di intrattenersi a lungo con gli ospiti di Adutei: «A noi preme molto – ha detto tra l’altro – lo scambio che le vostre destinazioni realizzano insieme a operatori e agenzie di viaggi perché gli aerei devono volare sempre pieni, e se partono con gli italiani al ritorno porteranno i visitatori stranieri diretti in Italia. Per questo ringraziamo Adutei e Daniela Battaglioni, con la quale stiamo studiando iniziative da realizzare per la città».

«Senza le agenzie le campagne non bastano»
A far gli onori di casa per Adutei il presidente dell’associazione Sandro Botticelli. «Il vostro lavoro – ha detto – è essenziale alle nostre destinazioni: noi enti del turismo possiamo investire per fare le campagne più belle, ma senza di voi non potremmo mai raggiungere il cliente. Come pure noi da soli non avremmo mai potuto organizzare un evento come questo senza la squadra di Daniela Battaglioni che organizza da anni i Travel Open Day, alla quale ci lega un lungo rapporto di confidenza e di fiducia».

Valica digitalizza le imprese del turismo
A rendere possibile la serata di Adutei è stato il main sponsor Valica, l’impresa capofila di Paesionline.it, che come ha spiegato il ceo Emiliano D’Andrea è nata per affiancare le imprese del turismo, quale che sia la loro specializzazione, ad entrare con successo sulla scena digitale. «Dalla quale – ha detto – il turismo non può più prescindere. Come sanno benissimo le agenzie e gli operatori riuniti qui stasera, che se sono ancora sul mercato è perché fin qui hanno saputo resistere all’impatto massiccio delle agency online«.

Alle imprese del turismo Valica offre infatti una vera e propria rete di portali tematici sui quali ottenere visibilità e costruire business: dal portale generalista Paesionline a quelli dedicati alle piccole nicchie emergenti o ai prodotti di grande richiamo. «Aggreghiamo siti complementari per coprire tutte le esperienze di vacanza», ha spiegato D’Andrea, spaziando tra l’agriturismo e i viaggi per motociclisti, le le offerte di t.o. e crociere su TravelFool, dal trekking alle vacanze in castello, in camper o a vela, e sulla neve. Così per numero di visualizzazioni Valica è ormai il primo network non intermediario dopo TripAdvisor (dato di ComScore) con 9 milioni di visite solo lo scorso agosto. Dunque all’Hotel Quirinale gli oltre 90 ospiti, tra agenzie di viaggi e tour operator, hanno incontrato le rappresentanze di Abu Dhabi, Belgio Fiandre, Belgio Vallonia, Cipro, Croazia, Danimarca, Egitto, Finlandia, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Israele, Lituania, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Singapore, Slovenia, Spagna, Sud Africa, Thailandia, Turchia.