In viaggio con l’agente: Nosy Be e “Casa Condor”

Un rifugio tropicale per godersi la splendida isola in un giardino lussureggiante davanti a una spiaggia bianca arricchita dai colori dell’Africa al tramonto.
Nosy Be, “Casa Condor”.

Nella nuova linea di prodotto di strutture boutique, Condor, rinnova la programmazione e presenta agli agenti invitati il primo di questi cinque gioielli. Il Nosy Be Hotel, sull’omonima isola malgascia, 38 camere sulla spiaggia di Belle Vue, poco distante da Hell ville, la capitale, di fronte all’isolotto di Nosy Taga affacciato, dal lussureggiante giardino tropicale, affacciato a ovest, per vedere tramonti infuocati. 
La struttura, di per sé un gioiello, è impreziosita da Madame Elma, la direttrice, sempre pronta ad accudire amorevolmente i propri clienti, una condizione oggi impagabile. L’hotel dispone di tutti i plus di un ottimo 4 stelle, immerso in un giardino accudito e curato nei minimi particolari, la spiaggia ampia e perfetta per lunghe passeggiate, ottima cucina, con prodotti accuratamente selezionati, a km “zero” e cucinati divinamente. 
Per chi vuole farsi coccolare ulteriormente la spa  offre trattamenti con olii essenziali per qualsiasi desiderio.

Nosy Be è perfetta per il diving e una vacanza su questo lembo di Madagascar non può prescindere da interessanti escursioni come le visite a Nosy Iranja, Nosy Sakatia, Nosy Tanikely, Nosy Comba, Andilana beach, la spiaggia di Antsiviragniny, dove si può gustare la cucina italo malgascia di un piccolo ecoresort di “Teresa”, Mont Passot, la foresta di Lokobo, il parco naturale, o la movida notturna di Ambatoloaka.

Le parole non sono sufficienti a descrivere i colori, l’aroma diffuso di ylang-ylang, (cananga odorata) il fiore da cui si estrae la preziosa essenza per i profumi, la vaniglia, la cannella, il “rum arrangè” dai mille gusti che allieta i fine pasto, di una cucina semplice ma accattivante.

E la stagione è solo all’inizio…

La parola agli agenti di viaggio

Gladys della Cia – Fuoriclasse viaggi – Treviso

Per trovare la magia, il Madagascar ti attende

Gladys dalla Cia

Per chi non desidera un viaggio banale, per chi ancora vuole scoprire una destinazione che non sia omologata, per vivere un’esperienza autentica riscoprendo il valore della semplicità di un luogo e la calorosa accoglienza di un popolo sempre cordiale e sorridente. Il Madagascar è un luogo che “entra in pancia” prima ancora che nel cuore e Nosy Be ne è una porta di accesso che non comprendi subito, giusto il tempo di liberarsi dalle strutture mentali che ci portiamo appresso e che, solo un luogo così puro e incontaminato sa scardinare, per lasciare il giusto spazio ad una visione diversa, ad un sentire più profondo,

persentirsi accolti come in nessun altro luogo. 

A Nosy Be devi entrarci in punta di piedi nel rispetto della ricchezza della sua flora, della sua fauna e soprattutto della sua popolazione così antropologicamente diversa e interessante con le curiose leggende malgasce.  

Per visitare il Madagascar devi  essere una persona curiosa della cultura e delle tradizioni di un popolo che ancora vive sentitamente  l’animismo accompagnato da originali cerimonie tribali e interessanti tabù, che non offrirà solamente alla scoperta di bellezze naturali ineguagliabili e di notevole interesse  ma ancor di più contribuirà ad una crescita personale di indubbio valore.  Il Madagascar non è il posto per il turismo di massa mordi e fuggi.

Paola Nicolino – Lab Travel – Euphemia – Savigliano (Cn)

Nosy Be: l’essenza del sorriso della gente e del profumo diffuso

Paola Nicolino

Posso dire che mi porto dentro i sorrisi della gente, è una cosa che rimane, dà calore e fa stare bene. Appena rientrata dal mio viaggio ho subito proposto Nosy Be ad una famiglia, che ha i bambini grandicelli e che, secondo me, a Casa Condor potrebbero solo stare bene,

 

in virtù delle mille attenzione di M.me Elma, la proprietaria del piccolo resort, ma anche grazie alla cortesia spontanea dei vari collaboratori e dipendenti oltre alla ristorazione, che è stata eccezionale, mai ripetitiva e di qualità. Trovo piacevole il fatto che non ci sia animazione, intesa come insistente divertimento a tutti i costi, ma interazione con la cultura locale in qualche serata particolare, perché questo ti permette di rilassare la mente a fondo.

Per il tour del nord del Madagascar suggerirei coppie o comunque persone adulte, non penso con bambini piccoli sia di facile gestione; di contro credo che Nosy Be vada bene per tutti per la cordialità della gente e per la sensazione di serenità che trasmette, per le escursioni così diverse e varie che si possono effettuare senza scordare il punto di partenza, Casa Condor, struttura in tema con la destinazione, piccola, gestita ottimamente sia per la pulizia sia per la ristorazione.

 

 

Francesca Fabbri – Myricae – Gambettola (FC)

Madagascar, dove il tempo scorre lentamente

Francesca Fabbri

Ho avuto la fortuna in meno di un anno di poter vedere questo paradiso terrestre per la seconda volta e dover ripartire è stato estremamente difficile.

Sono letteralmente innamorata dei suoi paesaggi, colori, profumi e tradizioni, è tutto talmente differente dalla nostra cultura occidentale che è impossibile non venire travolti dalla loro gentilezza e dai loro sorrisi raggianti.

Un viaggiatore alla ricerca dell’avventura esotica a contatto diretto con la natura dell’isola, chi cerca spiagge paradisiache e isole incontaminate, chi è appassionato di immersioni e non vuole assolutamente perdere l’avvistamento delle balene qui trova ciò che desidera. Come pure chi ama i tramonti “drammatici” e il dolce relax o la caotica “movida” malgascia ad Ambatoloaka ballando fino al sorgere del sole.

Nosy Be è tutto questo e molto altro ancora, un’isola alla portata di tutti.

Per strada, al tramonto, tutto si colora di rosso/arancione con scorci da cartolina, e vieni travolto dal profumo inebriante dei fiori di Ylang-Ylang, e magari perché no, ti attraversa la strada un simpatico camaleonte dai colori vivaci. Queste cose sono all’ordine del giorno, e sono la normalità. 

Casa Condor è una “chicca” perfetta per chi vuole vivere a pieno lo spirito malgascio sotto l’occhio amoroso di M.me Elma, una donna meravigliosa pronta ad accudire amorevolmente i propri clienti, un plus impagabile oggi giorno dove tutto è ormai asettico e impersonale volto a considerare i clienti come dei numeri.

La gestione è diretta da parte di Condor, un operatore che già conoscevo per competenza e serietà. La struttura a mio avviso sarebbe perfetta per i clienti che viaggiano in coppia o da soli, o per gruppi di amici, di qualsiasi fascia d’età, per le famiglie non avendo mini club forse è meno appropriato. Le escursioni di Madaway Tours assieme a Manta Diving sono impeccabili con guide molto preparate ed esperte.

Il Concetto è vincente: Casa Condor, ossia far sentire a Casa i propri clienti in vacanza, coccolarli, e offrir loro i tutti i comfort possibili per rendere indimenticabile il soggiorno.

Micaela Arduini, Lippontour, Calderara di Reno (BO)

Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato

Micaela Arduini

Sono innamorata dell’Africa da sempre, dei paesaggi, dei popoli, delle tradizioni, degli animali e ho trovato a Nosy Be autenticità: un popolo bello, sorridente, seppur povero, dignitoso e gli occhi meravigliosi dei bambini che fanno breccia nel mio cuore con uno sguardo. Non è una destinazione per tutti,  la sapranno apprezzare i Viaggiatori: un’isola verdissima con un’alta percentuale di specie endemiche, flora e fauna, ricca di tradizioni dove il popolo di diverse etnie e religioni vive in pace sotto il segno dell’animismo, credenza che si basa su un certo grado di identificazione tra principio spirituale divino (anima) e aspetto materiale di esseri ed entità (quali anche demoni o altre presenze).

Non bisogna fermarsi in struttura, ma girare girare e girare…coi tuc tuc a visitare la capitale Hell Ville e il suo mercato, con la piroga fino a Lokobe, in barca verso le isole vicine con spiagge bianche e mare cristallino, la sera a vivere la “movida” ad Ambatulouka e in spiaggia a contemplare il magnifico cielo stellato.

Tra le strutture presenti e visitate il “viaggiatore” troverà attenzione e cura, come a casa propria oserei definire, a Casa Condor in tipico stile africano, dove M.me Elma è una padrona di casa speciale, tiene al minimo dettaglio, cura personalmente il cibo, sempre pronta a dare rimedi naturali a tutti. Partite, vi aspettano tante sorprese: Nosy Be e il Madagascar sapranno sorprendervi.

Io non piangerò perché è finita ma sorriderò perché è accaduto.

Anna Alberton – Buy & Fly viaggi – Rosà Vicenza

Un piccolo paradiso fra natura incontaminata e acque cristalline

Anna Alberton

Nosy Be è un’isola lontana dalla modernità, dalla tecnologia e soprattutto da ogni tipo di stile di vita frenetico. La popolazione è amichevole e tranquilla, in pieno spirito malgascio “mora mora”.

Questa terra è circondata da piccole isole che sono veri e proprio gioielli: l’acqua è limpidissima e in molte zone è possibile fare immersioni e scoprire una barriera corallina abitata da una vasta biodiversità.

Tra le altre attrazioni da visitare a Nosy Be non può mancare la riserva naturale di Lokobe, una delle poche zone del Madagascar ancora non colpita dalla deforestazione, dove è possibile incontrare una vasta gamma di animali selvatici tipici della zona, come ad esempio diverse specie di lemuri, e scoprire la vegetazione che caratterizza il Madagascar. Le strutture sono per la maggior parte in sintonia con l’ambiente locale e rendono il soggiorno ancora più caratteristico. Inoltre, sono ben collegate attraverso navette e brache veloci.

Consiglierei questo tipo di viaggio a chi cerchi una destinazione ancora non colpita dal turismo di massa, che permetta di entrare in contatto con la popolazione locale, il tutto circondati da splendidi paesaggi.

L’operativo Neos

Il collegamento diretto dall’Italia lo fornisce Neos Air, il vettore che fa capo al gruppo Alpitour. Ad inizio aprile vi è stato il primo collegamento con Boeing 787 Dreamilner, che proseguirà per tutto l’anno con partenze da Malpensa (lunedì), Roma e Verona (martedì). Il Dreamliner è l’ultimo gioiello della flotta NEOS Air che conta su 10 aeromobili e ne arriveranno altri due entro fine 2018. La capienza è 359 posti in tre classi di servizio. Oltre a Nosy Be, il 787 collegherà l’Italia a Bahamas, Cuba, Cina, Jamaica, Kenya, Maldive, Messico, Repubblica Dominicana, Zanzibar.

Massimo Terracina