Il Ponte del 2 giugno a Ostuni: tre agenzie e un miracolo

Da sinistra Valeria di Planet Travel, Stefano Simei di TH Resorts, Tiziana di Mister White e Luca di Merliani Viaggi

Da sinistra Valeria di Planet Travel, Stefano Simei di TH Resorts, Tiziana di Mister White e Luca di Merliani Viaggi

Torna da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno il Ponte a Ostuni, la coraggiosa e imponente operazione realizzata insieme per il terzo anno da tre agenzie napoletane, decise a fare rete sul territorio. Si prepara un nuovo nuovo sold out con circa 1.400 ospiti, ma stavolta c’è voluto un miracolo. Com’è andata ce lo raccontano loro stessi: Tiziana e Stefano di MisterWhite Travel, Luca e Giancarlo di Merliani Viaggi, Valeria e Diego di Planet Travel.

«Due mesi al cardiopalma»

«Miracolo è la parola giusta – dice Valeria – perché anche stavolta abbiamo firmato il contratto con Valtur a settembre, per l’intero villaggio in vuoto-pieno su tutto il ponte del 2 giugno. I clienti se lo aspettano, sono venuti a prenotarsi da allora, abbiamo cominciato subito a vendere».
«Il nostro Ponte – spiega Diego – è una festa che segna l’inizio dell’estate per famiglie con bambini, coppie, gruppi di amici, sta diventando l’appuntamento per togliersi di dosso l’inverno. Avremo di nuovo tanta animazione e quest’anno anche una serata con Peppe Iodice, comico e attore molto amato a Napoli, e faremo il nostro White Party il sabato sera». E a condurre le serate tornerà il carisma collaudato di Anna Luisa Matacena.
Poi il tracollo di Valtur: «Sono stati due mesi al cardiopalma – racconta Tiziana di Mister Travel – un vero incubo senza sapere di che morte morire. Abbiamo sofferto, abbiamo cercato disperatamente strutture alternative in Puglia».

Il salvataggio di TH Resorts

«Poi finalmente – continua Luca Merlini – ci ha chiamati Stefano Simei di TH Resorts, per dirci ‘state tranquilli, ce la facciamo. Sistemiamo il villaggio e riapriamo con voi’. Non ci credevamo quasi più».
«Con Stefano ci siamo incontrati a Roma – racconta Valeria – sulla terrazza del Radisson, mi pareva di sognare. La cosa più bella sono stati i clienti, che ci hanno aspettati. E continuiamo a lavorare molto bene tra noi, solidali e con grande trasparenza, condividiamo alla pari fatica e investimenti, alla fine ricavi e margini. Si dimostra che se noi agenti impariamo a fare squadra il turismo cambia. E che la correttezza paga, è la base di un buon business che rinforza tutti».

Dunque procede energica la comunicazione, anzitutto sui social, intorno al Ponte del 2 giugno a Ostuni, che diventa così anche un’operazione di marketing per le tre agenzie e per gli sponsor che partecipano, offrendo prodotto e servizi: Leopoldo a Pois, Taralleria, Carpisa, Yamamay, Caffè Moreno, Albano, Eles Couture. Quote da 499 euro per due adulti, ragazzi fino ai 18 compiuti gratis, una famiglia di due adulti e due ragazzi over 18 spende 699 euro.