Gabriele Burgio: «Il nostro lavoro, la miglior risposta a ogni paura»

Il commento di Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato di Alpitour, all’inchiesta di TravelOpenDaily intitolata “È nata una stella”.

«Alpitour ha fatto la storia del turismo in Italia perché ha sempre rischiato, ragionando in grande»: spiega anzitutto questo Gabriele Burgio, presidente e ad di Alpitour, al quale abbiamo chiesto un commento all’inchiesta intitolata “È nata una stella”, che in uno degli scorsi numeri di Travel Open Daily raccontava la preoccupazione diffusa tra le agenzie per le implicazioni dell’acquisizione di Eden Viaggi, che ha dato vita al primo operatore italiano di dimensione europea. «La miglior risposta alle paure – afferma tra l’altro il presidente – è il nostro lavoro di questi decenni».

«Con l’operazione di acquisizione di Eden – scrive Gabriele Burgio – abbiamo innegabilmente realizzato un progetto di consolidamento importante del mercato italiano e lo abbiamo fatto perché crediamo sia la strada da percorrere per poter garantire un ulteriore sviluppo alla nostra azienda.

«Alpitour ha fatto la storia del turismo in Italia perché ha sempre rischiato, accettando sfide sempre nuove e ragionando in grande: il primo computer installato in azienda, il primo charter, il primo call center, il primo all inclusive, il primo 787 e così via fino a collezionare tanti traguardi importanti in questi 70 anni di attività. E ogni volta l’obiettivo è stato di guardare sempre più lontano: cosa potremmo essere tra 2, 5, 10 anni.

Guardiamo al futuro anteriore
«Questa volta non è stato diverso: stiamo provando ad immaginare il futuro anteriore. Un futuro in cui il nome di Alpitour inizierà a varcare sempre di più i confini nazionali: oggi già succede perché questo percorso è avviato da anni dalle società del Gruppo che realizzano business su mercati esteri o con partner stranieri, ma riteniamo che la taglia di Alpitour possa e debba crescere ancora per poter giocare un ruolo diverso in Europa.

Investimenti a beneficio di tutto il mercato
«E’ comprensibile che i cambiamenti portino con sé sempre un po’ di timore iniziale, ma sappiamo anche che il lavoro fatto in questi decenni è la miglior risposta alle paure, perché Alpitour non si è mai fermata, non ha mai mollato, nemmeno negli anni in cui il mercato continuava a restringersi. L’azienda ha continuamente realizzato investimenti a beneficio di tutto il mercato: in tecnologia, per poter migliorare gli strumenti dedicati alle agenzie, sempre più innovativi ed efficienti, ha migliorato l’offerta, puntando su nuove destinazioni e su format di brand sempre più definiti, ha ampliato la flotta aerea con gli aerei più avanzati al mondo. Questo è il nostro mestiere ed è questo che continueremo a fare anche con i nuovi brand di Eden. L’integrazione sarà un processo impegnativo, ma sono la serietà e l’impegno di sempre a guidarci.