GLI AGENTI DI VIAGGI “GUARDIANI DELLA COSTA” CON COSTA CROCIERE

L’appello è per giovedì 11 aprile – Giornata Nazionale del Mare e della Cultura Marina – sabato 13 e domenica 14 aprile: Costa Crociere chiama a raccolta gli agenti di viaggio, che potranno impegnarsi insieme a collaboratori, clienti e famigliari per “adottare“ una spiaggia nelle loro vicinanze, divenendo così “Guardiani della Costa”.

L’obiettivo naturalmente è di ripulire la spiaggia adottata da plastica e altri detriti inquinanti, e in seguito mantenerla sotto controllo: si tratta del progetto lanciato due anni fa da Costa Crociere Foundation che finora ha già coinvolto circa 5mila studenti e 600 docenti di 150 scuole superiori italiane, i quali hanno adottato un totale di 2.610 km di spiagge, circa un terzo delle nostre coste. Con l’app de I Guardiani della Costa ha segnalato 70mila ‘indicatori ambientali’ tra biodiversità, casi di inquinamento e rifiuti.

Tutto su Costa Extra e sui social

Le agenzie potranno registrare il loro intervento su Costa Extra e postare sui propri canali social foto e video dell’attività con il logo dell’agenzia ben riconoscibile, e utilizzando gli hashtag #GuardianiDellaCostaPerUnGiorno #GiornataDelMare2019 #CostaNext.

Le prime 150 agenzie che registreranno l’evento su Costa Net e lo condivideranno sui social riceveranno un set di oggetti eco-friendly con il logo Guardiani della Costa, da utilizzare in ufficio e in spiaggia. E l’agenzia che si sarà distinta in questa attività sarà anche ’special guest’ de “I Protagonisti del Mare”, alla 26° edizione su Costa Favolosa dal 15 al 19 maggio.

Schiavon dà il buon esempio

A dare il buon esempio ha già pensato Carlo Schiavon, country manager Italia di Costa Crociere, insieme alla squadra di Costa Crociere Foundation e a un gruppo di volontari della compagnia, cominciando a pulire la spiaggia libera di Genova-Sturla.
 
“Per noi di Costa – dice Schiavon – il mare è lavoro, vita, passione… e ancora una volta ci siamo messi in gioco per ribadire il nostro impegno nella tutela del mare e delle spiagge. Ora chiediamo agli agenti di viaggio nostri partner di fare lo stesso diventando a loro volta Guardiani della Costa, coinvolgendo amici, parenti e collaboratori». E così dare ancora buon esempio, mobilitando il più possibile i cittadini per condividere il grande valore de mare.