TV TRAVEL NEL SOCIALE: 120MILA EURO CONTRO I DISTURBI ALIMENTARi

Prosegue l’impegno sociale di TV Travel, l’agenzia di Pino Colicchio e di Stefano, giovane e brillante figlio d’arte, travel designer con un debole per il lusso. Il quale tra l’altro con una serie serate di beneficenza da tempo raccoglie fondi a favore di Never Give UP, la Onlus impegnata contro i Disturbi della Nutrizione e dell’’Alimentazione – anoressia e bulimia anzitutto, che sono la prima causa di morte per malattia nei giovani.
La serata all’Hotel Principe di Savoia di Milano si è tenuta in occasione della prima Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla. Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione: «In questa nuova edizione del Never Give Up Charity Gala abbiamo invitato i nostri clienti – spiega Stefano – alcuni anche piuttosto noti, e tutti sensibili ai temi del sociale. Sono andati all’asta numerosi premi e il ricavato è stato devoluto a Never Give UP. Perché ci sembra importante dare il nostro contributo per problemi così gravi e diffusi, quando ne abbiamo l’opportunità».

Cecilia e Ignazio a Mauritius

Così ad esempio nell’asta per Never Give Up Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser – la nota coppia del jet set TV – si sono aggiudicati un soggiorno di sei notti al Paradis Beachcomber Golf Resort & SPA di Mauritius, offerto da Tv Travel in collaborazione con Beachcomber Resorts & Hotels.

Red carpet e bella musica

A presentare la serata è stato Francesco Facchinetti, con Aurora Ruffino testimonial di Never Give UP, reading di Edoardo Leo, la musica live di Raphael Gualazzi e Dolcenera, e poi personaggi della musica, dello sport e dello spettacolo che hanno animato red carpet. Tra gli altri, oltre alla coppia Rodriguez Moser, Andrea Iannone, Alena Seredova, Wilma Faissol, Alessia Ventura, Andrea  Mainardi.

«Alla fine – racconta Stefano – abbiamo raccolto oltre 120.000 euro. Anche perché siamo Charity Partner di Fondazione Mediolanum Onlus che, con la Fondazione Polli Stoppani, ha raddoppiato i fondi raccolti nella serata».

 

Un grande aiuto ai ragazzi

In Italia sono oltre 3 milioni le persone che hanno problemi di peso, cibo e immagine corporea; il 70% sono adolescenti. Tra i 12 e i 25 anni, i disturbi della nutrizione e dell’’alimentazione costituiscono la prima causa di morte per malattia. Ogni anno, in Italia, muoiono di anoressia e bulimia 3.240 persone. Il 20% dei casi sono di bambini e ragazzi tra gli 8 e i 14 anni. I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione stanno ormai assumendo le caratteristiche di una vera e propria epidemia sociale.
Eppure, solo il 10% di chi soffre riesce a chiedere aiuto. Ha spiegato infatti Simona Sinesi, vp e direttore comunicazione e sviluppo della onlus: «Never Give Up è nata per aiutare soprattutto i giovani, gli adolescenti, a chiedere aiuto. Durante le nostre campagne di comunicazione le richieste aumentano di 10 volte rispetto alla norma, e continuano a farlo. Sempre più ragazzi si rivolgono ai nostri centri di ascolto».