“Il chatbot non sostituirà gli agenti di viaggi”: parola di Joan Balguer

“Il chatbot non sostituirà gli agenti di viaggi”: e deve essere vero se a constatare la stupefacente verità è stato Joan Balauger, il ceo di Logitravel, il gruppo digitale nato a Maiorca nel 2004, capofila tra l’altro della olta B2B Traveltool, da poco entrato nel capitale di Italica Turismo per un cross selling sulle piattaforme controllate.
«I clienti usano il chatbot per ricevere informazioni senza dover aspettare – ha detto Balaguer – ma gli agenti di viaggi sono impresindibili quando si tratta di consigliare o gestire una richiesta speciale».

Più 20% le vendite nella prima agenzia a Madrid

Carlos García, il direttore marketing di Logitravel, nell’agenzia fisica del gruppo a Madrid

E non si tratta di una impressione personale. Perché nel frattempo Logitravel Store, l’agenzia di viaggi fisica che il gruppo ha aperto all’inizio del 2018 a Madrid, all’interno di Kinépolis – Ciudad de la Imagenha, chiuso il primo semestre di quest’anno con volumi di vendita in progresso del 20%, il che promette entro fine 2019 volumi di vendita totali per 20 milioni di euro. Opera pienamente nel mondo fisico anche la catena alberghiera SMY Hotels, che attualmente conta su 13 hotel tra Spagna, Italia e Grecia: un mese fa il fondatore di Logitravel Ovidio Andrés, che tutt’ora controlla il gruppo con la propria famiglia, ha inaugurato a Torremolinos l’hotel di punta Smy Costa del Sol, il primo acquistato, ricavato dallo storico Pueblo Camino Real con cinque mesi di lavori e un investimento milionario.