Il corteo Viva la Befana: un modo per far conoscere le tradizioni romane al pubblico internazionale

Un’occasione unica per riscoprire, con orgoglio, le radici del territorio e farle conoscere al grande pubblico internazionale. Il corteo storico“Viva la Befana – per riaffermare e tramandare i valori dell’Epifania” sfilerà al seguito dei re Magi, il prossimo 6 gennaio alle ore 10, in via della Conciliazione a Roma, per assistere all’Angelus e recare simbolici doni dell’Epifania al Papa.

Realizzata dal Comitato Organizzatore dei Serventi, volontari coordinati dall’associazione Europae Fami.li.a (Famiglie Libere Associate d’Europa), l’iniziativa coinvolge oltre 1.300 figuranti, gruppi di rievocazione storica, bande musicali, cavalli e fantasiose scenografie, con l’obiettivo di realizzare un suggestivo scenario in grado di coinvolgere in un grande e gioioso abbraccio le decine di migliaia di spettatori provenienti da tante località d’Italia e del mondo per partecipare all’Angelus e assistere alla manifestazione, entrata ormai a far parte del folclore di questa giornata festiva.

Scolaresche, guidate dai loro insegnanti, istituzioni pubbliche e/o private, associazioni culturali, sportive e d’arma, artigiani, commercianti, professionisti si stanno impegnando per ideare e preparare scenografie che possano raccontare, lungo un percorso che si snoda tra Castel S.Angelo e S. Pietro, storia e tradizioni, nuove o vecchie di secoli. Una gara tra rioni, contrade, quartieri che avrà sempre e comunque un solo vincitore, il territorio protagonista del corteo.