Le città più sicure del mondo

Economist città sicureÈ dedicato alla sicurezza delle persone nelle città l’ultimo report pubblicato dalla Economist Intelligence Unit, la divisione ricerca dell’autorevole settimanale britannico. Roma e Milano si piazzano rispettivamente al numero 27 e 26 nella classifica assoluta di 50 città rappresentative del loro Paese, variamente superate dalle altre grandi capitali europee. In cima alla graduatoria c’è Tokyo, seguita nella top ten da Singapore, Osaka, Stoccolma, Amsterdam, Sydney, Zurigo, Toronto, Melbourne, con New York al decimo posto. Nella categoria della sicurezza personale Milano, ventisettesima, fa molto meglio di Roma che si piazza solo al quarantesimo posto: sotto a Johannesburg e sopra a Bruxelles.
Per stilare la graduatoria i ricercatori dell’Economist valutano qualcosa come quaranta fattori diversi, organizzati in quattro macro categorie: sicurezza digitale, sanitaria, delle infrastrutture e sicurezza personale. E ciascuna delle categorie si articola a sua volta in una lista di sub-indicatori, da tre a otto secondo i casi. I risultati sono interpretati, spiegano da EIU, con la consulenza di numerosi esperti di punta in ciascuna area di analisi.
«Nelle città moderne – commentano gli analisti – la sfida per la sicurezza si fa sempre più complessa. La mentalità della fortezza, prodotto della paura, non consente mai di  creare un ambiente urbano vivibile e sicuro, soprattutto ora che il mondo online non conosce confini.
Al contrario le città possono usare un design intelligente per contenere la minaccia del terrorismo e della violenza, all’interno di un paesaggio piacevole e attraente per tutti». Il report è pieno di dati, interessante e gratuito, si scarica qui: www.eiu.com.