Unioncamere, 45mila imprese in più nel 2015: il turismo è il comparto di punta

UnioncamereStrano ma vero. Il consuntivo 2015 di Unioncamere ha registrato un’impennata per l’imprenditoria, con oltre 45mila nuove imprese, in buona sostanza un ritorno ai valori del 2007, quindi “pre-crisi”.

Strano ma vero, parte seconda, le imprese traino di questa “rinascita” dell’industria tricolore sono quelle del turismo, con 11.263 nuove unità, seconde solo al settore – ben più generico però – del commercio, con 11.990 unità.
«I momenti più difficili della lunga crisi – dichiara dalle colonne de IlSole24 Ore il presidente Unioncamere, Ivan Lo Bello -, sono probabilmente alle spalle. E’ un dato estremamente positivo constatare che nel 2015 quasi 120mila giovani under 35 hanno scelto di scommettere sulle proprie capacità, dando vita a una nuova impresa».
Va precisato, con le numerose serrande abbassate dalle agenzie di viaggio lo scorso anno e le altrettante defaillance del tour operating, che di queste 11mila nuove imprese turistiche, una grandissima parte, oltre 9mila imprese rientrano nella categoria della ristorazione e dell’accomodation.