Agenti di viaggio e banche: Fiavet Liguria cerca un dialogo

Le Banche, queste sconosciute. Per gli agenti di viaggio, ma non solo, non è sempre facile il rapporto con gli istituti di credito. Per questo la Fiavet Liguria ha organizzato a Genova un incontro formativo ad hoc in occasione del quale gli agenti liguri hanno avuto a disposizione la banking trainer Daniela Lorizzo.

Wilma Pennino_fiavet liguria«Da sempre le adv di qualsiasi dimensione – commenta Wilma Pennino, presidente Fiavet Liguria – hanno un rapporto quotidiano e complicato con le Banche. Per questo abbiamo organizzato un seminario formativo, o meglio un confronto diretto con chi mastica il “banchese” linguaggio di non semplice comprensione».

Delle banche non è possibile fare a meno ma, secondo Fiavet Liguria, si tratta per lo più di un rapporto impari: le banche sanno tutto delle adv  mentre queste ultime poco o niente di regole, budget e prodotti relativi al mondo bancario.

In occasione dell’incontro con l’esperta Lorizzo si è parlato di spese bancarie, di estratti conto pieni di tante voci sempre da chiarire e si è affrontato anche l’argomento di Fidi e Finanziamenti.

«Come tutte le aziende italiane  – aggiunge Pennino – destiniamo più tempo a districarci fra bonifici, accrediti ,rid,  pos e  carte di credito che non a vendere viaggi e vacanze. Tanto vale essere bene informati, sapere cosa fare e quali errori non commettere».

Per l’adv quindi non è sufficiente conoscere le spiagge più belle del mondo e proporle ai clienti.

«Bisogna sapere  tutto sui nuovi sistemi di pagamento – continua la presidente di Fiavet Liguria – per risparmiare tempo e denaro. E poi ci sono anche le Fidejussioni, argomento da sempre dibattuto anche in Fiavet Nazionale».

La reticenza da parte delle adv a discutere determinate condizioni nasce da un’informazione insufficiente su diversi specifici argomenti. «Le adv – spiega Daniela Lorizzo – non conoscono il proprio rating e le valutazioni  che le banche fanno su ogni agenzia. Inoltre le adv si sentono in difficoltà a  discutere le condizioni con la propria Banca».
Solo con una maggiore consapevolezza  dei propri punti di forza e di criticità da parte degli adv sarà più facile rapportarsi e discutere con le Banche.Fiavet_Liguria

«Più banche e non una sola banca – conclude Pennino – Perché così come i clienti prima di comprare un viaggio da una agenzia chiedono diversi preventivi e si informano in ogni modo,  anche le adv dovrebbero imparare a valutare un ventaglio di possibili  interlocutori bancari per scegliere il più consono alla proprie esigenze».

Fiavet Liguria a breve presenterà due convenzioni bancarie molto vantaggiose per le agenzie.

Maria Carniglia