In viaggio con l’agente: Seychelles

Seychelles2Un’ottima occasione per visitare l’arcipelago può essere il carnevale di Victoria, una manifestazione che coinvolge tutta l’Isola principale, che quest’anno ha visto Hotelplan e una delegazione di adv “Gattinoni mondo di vacanze”, rappresentare l’Italia.
Giunto alla VI edizione, l’evento che paralizza per tre giorni la capitale, dimostra di essere anche un perfetto viatico promozionale e di catalizzare l’attenzione di mezzo mondo. Oltre 100 rappresentanti della stampa internazionale, 32 delegazioni straniere, dalle isole del circuito della Vaniglia (Oceano Indiano) a Cuba, dallo Zimbabwe al Brasile all’Indonesia (che ha portato costumi incredibili), dalla Cina alla Korea, passando per l’Italia, hanno animato durante la sfilata le strade del centro cittadino letteralmente “murate” di pubblico entusiasta per il “Carnaval des Carnavals”. Il Ministro del turismo, James St. Ange, padrone di casa, ha anche sottolineato i progressi fatti dal punto di vista dell’ospitalità e la sempre maggiore importanza nel settore turistico delle Seychelles come destinazione per un turismo su cui poggiano le economie isolane.
«L’importanza di avere 11 nuovi collegamenti settimanali – spiega St Ange all’inaugurazione dell’evento – fra nuove
compagnie e aumento di frequenze, la rinnovata energia di Air Seychelles, ci porta a puntare sugli eventi per attrarre sempre più turismo dando nuove motivazioni oltre alla natura. I collegamenti sono strategici per lo sviluppo della prima voce di bilancio del Paese. Qatar Airways con sette voli, Condor che raddoppia, Emirates che arriva a due collegamenti al giorno come Etihad e il potenziamento dei collegamenti di Air Seychelles aiutano a sostenere il turismo. Non ultimo l’arrivo, dal 31 ottobre, di un volo della Turkish Airlines, mentre un altro fronte aperto è quello crocieristico che ha visto, ad esempio, Costa Crociere aumentare del 300%, dal 2014, i passeggeri nelle isole. L’ultima novità a Mahè riguarda Hotelplan: il “vecchio” Meridien Barbarons” ha cambiato faccia e dopo un anno di ristrutturazione, ha riaperto nel febbraio 2015. Oggi si presenta con un nuovo appeal e diviene esclusiva Hotelplan per il mercato italiano. La ristrutturazione di quello che oggi si chiama “Avani Seychelles Barbarons Resort & Spa” ha visto come oggetto le spettacolari aree comuni che si affacciano sulla Barbarons bay, che dà il nome al resort e l’impiantistica totalmente rinnovata, ma non sono esclusi ulteriori interventi di miglioramento. Il marchio “Avani” è “sister company” del rinomato gruppo alberghiero orientale Anantara. L’hotel si compone di 124 camere di diverse categorie. Un’altra “perla” della programmazione Hotelplan è l’Ephelia, hotel della catena Constance, 5 stelle situato sulla costa centro occidentale dell’Isola. Le sistemazioni sono moderne e spaziose, immerse in paesaggi lussureggianti, nobilitate da una SPA di alto livello. Le sistemazioni sono varie: 42 Tropical Garden View Room, 184 Junior Suite, 40 Senior Suite, 17 Family Villa, 16 Beach Villa, 8 Hillside Villa, 5 Spa Villa e il top hit, la Presidential villa, sulla sommità della collina che sovrasta due delle più belle spiagge di Mahé, con vista sul parco nazionale marino di Port Launay.

Pro e contro: parlano gli agenti

Manuela Roberta Borsotti
Camuna Viaggi, S.Giorgio su Legnano (Va)Manuela Roberta Borsotti
«Invitata al Carnevale alle Seychelles, deciso al volo, senza sapere nulla del programma, ma una parte del mio cervello già focalizzata su questo arcipelago meraviglioso, è stata esperienza fantastica abbiamo sfilato con il carro che rappresentava l’Italia a questo magnifico evento ancora sconosciuto a tanti.
I preparativi per addobbare il carro….trovando poco e nulla nei negozi di Victoria ma siamo comunque riusciti a fare la nostra bella figura! Team building? Probabilmente sì, ma un ottimo modo per vivere l’isola principale.
Mahè, la spiaggia di Beau Vallon una delle più belle mai viste dai miei occhi, Victoria la capitale con un traffico che sembra la tangenziale nelle ore di punta, le insenature di mare al sud con il mare nascosto dalla vegetazione, le gente affabile e sempre disponibile, l’unica negatività se proprio devo trovarne una è che bisogna avvertire i clienti che la vita, pranzi, cene, souvenir ed escursioni sono tutto tranne che a buon prezzo!

Karla PintoFabiana Raffani
Travel Designer Aprilia (Lt)
L’orizzonte delle Seychelles è verde smeraldo come la vegetazione tropicale, azzurro brillante come le splendide baie e bronzeo come le splendide rocce granitiche. Una tavolozza di colori che porterebbe ispirazione anche al più veterano dei pittori. I sensi sono pervasi da intensi profumi di fiori tropicali, salsedine e cibi piacevolmente speziati. Le vostre orecchie udiranno unicamente suoni naturali che vi faranno smarrire in questo paradiso isolato nell’oceano Indiano…
Quest’isola, Mahè, sprigiona amore allo stato primordiale; dopo averla visitata si conferma, per me, la meta ideale per una fuga romantica o una luna di miele. C’e un filtro magico nell’aria che ti porta nella dimensione paradisiaca del lusso, un lusso fatto di resort, piccoli alberghi, guest house deliziose, ma anche di spiagge deserte e selvagge. Le persone lamentano che le Seychelles sono care: è vero, ed è giusto così, non devono esser per tutti, ma solo per chi sa dare valore ad uno degli ultimi paradisi restati sul nostro Pianeta.

Fabiana RaffaniKarla Pinto
Tesori del Mondo, Castel Leone (Cr)
Non appena arrivati la prima impressione non è stata delle migliori vista la pioggia battente e il clima tropicale di questo paradiso terrestre che non potrebbe offrire, diversamente, una flora cosi ricca. L’immagine che avevo di questa destinazione si è confermata: avete presente Cast away con Tom Hanks? Ecco il mio immaginario era questo: spiagge di sabbia bianchissima, acque cristalline, palme ed alberi di takamaka ovunque e questi meravigliosi monoliti di granito all’estremità. “Un paradiso”. Vi sono le “Anse” (spiagge) che ti lasciano a bocca aperta che se le vedi dalla barca ti mostrano luoghi incontaminati. Fare il bagno in queste acque cristalline e magari fare snorkeling e trovare dei pesci meravigliosi è impagabile.
La destinazione propone varie soluzioni: dai resort 5,*alcuni nelle isole private, alle guest house piccole strutture la maggior parte a conduzione familiare indicata soprattutto a chi vuole una vacanza in piena autonomia. Visto il costo della vita non indifferente consiglierei un FB o al massimo HB: non pensate di andare a far la spesa e risparmiare perché essendo tutto d’importazione è veramente caro, punto invero negativo.
Per il resto rilassatevi e vivete la vita come fanno i “seselua” con tranquillità, senza i nostri ritmi frenetici!

Massimo Terracina