Fondo: la Toscana ammonisce le adv, Fiavet le supporta

PiercarloTesta_1Il 12 di settembre Fiavet Toscana organizza nel pomeriggio un evento sul fondo di garanzia aperto e riservato a tutte le agenzie di viaggio, all’Auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze.

Pier Carlo Testa, dg di ArtViva e presidente di Fiavet Toscana, spiega il senso dell’operazione: “Anzitutto chiariremo lo stato delle cose, illustreremo in generale le nuove norme di garanzia e delle loro implicazioni. Poi avremo numerosi desk che assisteranno le agenzie per iscriversi in tempo reale, se lo desiderano, al fondo Fogar creato da Fiavet Nazionale”.

Intanto l’Area Metropolitana di Firenze, Prato e Pistoia, nuova istituzione che ha assunto le competenze delle tre abolite Province di Firenze, Pistoia e Prato, ha ammonito le agenzie di viaggi dell’area: tutte devono dotarsi della copertura a favore dei loro clienti contro fallimento e insolvenza, propria o dei fornitori, per provvedere a rimpatrio eventuale e rimborso dei servizi pagati e non erogati.

“Naturalmente non sono ancora controlli a tappeto – commenta Testa – ma la lettera è un monito preciso.Inoltre è quasi pronta la nuova legge per il turismo della Toscana, dove la Regione di propria iniziativa ha inserito un articolo che prevede controlli sul fondo di garanzia. Certo mancando decreto attuativo e regolamento – aggiugne – per ora non si parla di sanzioni. Ma il monito è chiaro,e prima o poi il governo una normativa precisa dovrà pure pubblicarla. E allora saranno le sanzioni scatteranno”.

La circolare (Prot. N° 0108892, diffusa il 19 luglio scorso) cita le norme: la legge 79/2011 (codice del turismo) e l’articolo 9 della legge 115 del 2015, che di fatto sopprime il Fondo Nazionale di Garanzia del turismo e trasforma la garanzia da pubblica in privata. A spedire la nota è stata l’Unità Operativa Servizi alle Imprese, Controlli e Statistiche, Direzione cultura, turismo, istruzione, sociale e sport Città Metropolitana di Firenze.