Le agenzie di viaggio sono inutili? Ecco 10 “falsi miti” da sfatare

travelNegli ultimi anni è andata via via aumentando la convinzione che le agenzie di viaggio siano inutili.

La presenza di internet in tutte le case e la crescita esponenziale di siti di prenotazione, siano essi autentici o sedicenti, ha fatto maturare nell’utente medio la certezza di avere capacità innate nel districarsi tra bufale e offerte truffa, selezionare le migliori promozioni di fatiscenti operatori e conoscere a menadito lo schedule di centinaia di compagnie aeree per prenotare il posto migliore su ogni aeromobile in volo in ogni angolo della terra, fosse un Cessna a elica o un A380 appena uscito dallo stabilimento di Tolosa.

Ovviamente non è così e buona parte dei viaggiatori italici sono in seria difficoltà anche nel prenotare una settimana in una qualsivoglia pensione “Miramare” senza essere guidati passo passo dall’albergatore di turno.
Lo pensa e lo dice, in maniera decisamente più edulcorata e meno ironica, anche il presidente del gruppo agenzie di viaggio di Confcommercio di Lecco, Bruno Gaddi, vecchia conoscenza del turismo organizzato tricolore.

«E’ opinione diffusa che usare un’agenzia comporti un aumento del prezzo – afferma Gaddi dal quotidiano lecchese Resegoneonline.it (dove leggere il decalogo completo) –. In realtà le agenzie di viaggio, hanno accordi con hotel, compagnie aeree e tour operator che permettono di praticare prezzi e condizioni assolutamente concorrenziali o addirittura migliori rispetto ai portali internet. In aggiunta le agenzie offrono la consulenza nella scelta del prodotto, l’assistenza prima, durante e dopo il viaggio, oltre alla tutela legale per qualsiasi controversia. Inoltre i servizi di un’agenzia viaggi sono basati sulla consulenza che deriva dal lavoro costante di professionisti del settore che mettono in primo piano la figura del cliente».Bruno-Gaddi
E per dare valore a questo pensiero e sfatare le false convinzioni dei clienti, le adv di Confcommercio Lecco hanno stilato un decalogo «per riscattare il ruolo ed evidenziare il valore aggiunto che solo le agenzie di viaggio e turismo possono dare».

Ecco il Decalogo “Viaggiare sicuri e informati” realizzato dal Gruppo Agenzie di Viaggio di Confcommercio Lecco:

Viaggiare sicuri e informati

1 – Le agenzie viaggi sono l’unico riferimento legale e professionale per l’organizzazione e la vendita di pacchetti turistici.

Per svolgere l’attività di organizzazione turistica è obbligatoria la licenza di agenzia viaggi. questa regola vale per qualsiasi soggetto (associazione, ente pubblico, privato, parrocchia, ecc…) che pone in essere e mette a disposizione dei pacchetti turistici.

2 – Verifica che l’agenzia viaggi sia in regola con le norme vigenti

– Le agenzie di viaggi e turismo devono possedere regolare autorizzazione con licenza rilasciata dalla provincia di appartenenza

– Sono tenute a stipulare polizze assicurative di responsabilità civile a copertura dei rischi derivanti alle persone dalla partecipazione ai programmi di viaggio e soggiorno nonché a garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi assunti verso i clienti, nell’osservanza delle disposizioni previste in materia di convenzioni, direttive cee e decreti legislativi in atto

– Devono essere affiliate a fondi di garanzia (assicurativa o bancaria) che garantiscono, nei casi di insolvenza o fallimento dell’organizzatore/intermediario, il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e il rientro immediato del turista.

3 – Scegli un’agenzia viaggi nel tuo territorio con cui creare un rapporto di consulenza serio e vantaggioso. 

Se abbiamo il dentista di fiducia, il meccanico di fiducia, ecc… perché non si può avere l’agente di viaggi di fiducia? una persona che ti sappia consigliare e con la quale studiare e realizzare il progetto della propria vacanza o del proprio viaggio.

4 -Non fidarti di enti, associazioni o privati che commercializzano pacchetti turistici senza averne titolo giuridico legale

Dal punto di vista fiscale l’organizzazione e la vendita di pacchetti turistici rientrano nell’applicazione di un regime speciale, pertanto solo le agenzie di viaggi sono autorizzate alla gestione della vendita di un servizio turistico.
Tutti gli altri soggetti non sono in regola né con la normativa del contratto di viaggio e relative responsabilità e tanto meno con il fisco. nessuna copertura assicurativa verrà riconosciuta e qualsiasi disservizio, sinistro o incidente di percorso ricadrebbero totalmente sul cliente.

5 – Non guardare soltanto al prezzo più basso, impara a cogliere la qualità dei servizi e il valore aggiunto inclusi.

La prima tentazione è il risparmio. le proposte al ribasso continuano, ma il turismo non è un detersivo dove puoi risparmiare tanto il contenuto è più o meno lo stesso. chi viaggia deve chiedersi: che viaggio sto acquistando? con che organizzazione sto partendo? posso contare sull’esperienza di qualcuno che quel viaggio lo conosca a fondo?

6 – Sei sicuro che l’acquisto su web sia più economico?

Dobbiamo sfatare il luogo comune che prenotando su internet si risparmi, questo può accadere certo, ma non sempre.

Molte agenzie viaggi, specialmente quelle affiliate a network, hanno accordi con hotel, compagnie aeree e tour operator che permettono di praticare dei prezzi assolutamente in linea con il web ma in aggiunta offrono la consulenza nella scelta del prodotto, la responsabilità del buon andamento del tuo viaggio e la tutela legale per qualsiasi controversia.

7 -Un’agenzia viaggi ti assiste prima, durante e dopo il viaggio

La vacanza è senza dubbio un momento di divertimento e relax. ci si potrebbe però trovare in situazioni difficili da gestire in cui risulterebbe fondamentale avere qualcuno da chiamare e a cui chiedere aiuto.l’agenzia viaggi ti guiderà durante tutto il viaggio, risolvendo eventuali imprevisti davanti ai quali potreste trovarvi e risolvendo tempestivamente ogni problema, pronta ad intervenire h24 perché ha la responsabilità del buon andamento del tuo viaggio, fino al tuo rientro a casa.

8 -Attenzione al rischio di acquisti sul web

Nel caso di contenzioso hai solo un sito web o una mail a cui rivolgerti. l’agenzia viaggi corrisponde a persone che ci mettono “la faccia” a cui rivolgersi per avere un riscontro in caso di imprevisti come la perdita di una connessione volo, uno sciopero improvviso, un evento climatico complicato, un hotel in overbooking, ecc… sul web hai solo una email, non hai una persona conosciuta che è al tuo fianco e non hai la tutela legale che ti garantisce l’agenzie viaggi.

9 -Attenzione alla prenotazione su web con operatori stranieri

Lo sai che un contenzioso con una società straniera potrebbe comportare l’esigenza di aprire cause internazionali con costi elevati senza avere nessuna assistenza dal fornitore e con poche possibilità di risoluzione positiva?

10 -E’ solo un altro punto di vista

Leggendo questi 9 punti sicuramente ti sarai fatto un’idea riguardo l’agenzia di viaggi ed è auspicabile che avrai valorizzato il ruolo strutturato e professionale che merita, ma soprattutto avrai la maggiore consapevolezza di avere dalla tua parte un partner attendibile che persegue il tuo obiettivo: quello di farti vivere, in sicurezza il piacere di una fantastica esperienza di viaggio/vacanza.

Stefano Gianuario