In viaggio con l’agente Oman: una nuova frontiera

La regione del Dhofar con Salalah, valida alternativa in Medio Oriente, sulla quale già tre operatori italiani con Blue Panorama Airlines hanno avviato una programmazione ben articolata.

A cura di Massimo Terracina

Il Dhofar rappresenta un terzo del territorio nazionale, ed è una delle 10 provincie in cui è diviso il Sultanato dell’Oman, che sotto la illuminata guida del “ruler” Sultan Qaboos bin Said dal 1970, guarda avanti in maniera decisa con un piano di sviluppo turistico che impegna il Paese, addirittura, su un arco di oltre venti anni: Vision 2040.
Salalah e Mirbat sono i due poli su cui si dipana il progetto lungo una costa di circa 80 km, servita dall’aeroporto di Salalah: struttura in ampliamento, al momento sovradimensionata ed estremamente efficiente.
L’Oman è la scoperta di una meta e di un prodotto che si appresta a rivestire un importante ruolo nella ricerca di destinazioni sicure, piacevoli, curate, abbordabili, proponibili.
E così il 2016/17 vedrà l’impegno della rinnovata Blue Panorama Airlines affiancare i tre maggiori to italiani per quel che attiene i villaggi (e non solo) per promuovere un luogo che ha diverse, interessanti valenze turistiche.
Eden Viaggi punta sul litorale tropicale affacciato sul mar Arabico, con l’Eden Village Premium Fanar, inaugurato lo scorso anno, perfetto per coppie e famiglie. Non lontano Alpitour, marchio Bravo, fa riferimento al Bravo Salalah
Rotana resort con 400 camere, situato all’interno di una nuova zona residenziale con marina privata, ville e appartamenti,su una lunga spiaggia bianca. Veratour propone il Veraclub Salalah, affacciato sulla baia di Mirbat: inaugurato nel 2015, frutto della collaborazione con la catena Marriott ha 186 camere e 51 ville/chalet, e tre spiagge.
Per il soggiorno ‘indipendente’ c’è l’Al Baleed Resort by Anantara, un 5 stelle inaugurato il 3 novembre scorso, adagiato su un lungo tratto di spiaggia bianchissima perfettamente attrezzato, incastonato in un giardino tropicale, attraversato dai camminamenti fra ville e infinity pool. Propone 30 camere Premier Sea View , 10 Deluxe e 96 ville, 88 delle quali con piscina privata. Completano il quadro 3 ristoranti e l’Anantara Spa con il primo hammam della costa.

Laura Zancato
Cantiere 34 Viaggi e Turismo – Dolo (Venezia)

«Ho sempre associato l’Oman ad una terra di tradizioni antiche, lontana dagli echi del turismo di massa,
ma atterrando a Salalah, mi sono ricreduta. In questa meravigliosa regione si incontrano e si fondono tra loro le coste di sabbia bianchissima lambite dalle acque cristalline del Mar Arabico, le verdi colline con numerosi Wadi, tra cui il Wadi Darbat, il deserto del Rub’al Khali e la catena montuosa con le vette tra le più alte dell’Oman. A breve distanza da Salalah si trova Mirbat, l’affascinante cittadina costiera che ospita il Veraclub Salalah Beach, una moderna ed elegante struttura dove legno e marmo sono sapientemente mescolati e l’ospite viene catturato dalla luce che avvolge tutto il complesso, dalla splendida ed enorme piscina con numerose isole e ponti che la movimentano, dalle sue tre differenti tipologie di spiagge: una più rocciosa, due di finissima sabbia bianca l’una più silenziosa, l’altra più “rumorosa” grazie al costante sottofondo di musica che allieta gli ospiti. A completare il tutto uno staff attento e cordiale, una cucina di alto livello, un’animazione sempre presente ma mai invadente. L’Oman e nello specifico la regione del Dhofar è sicuramente da consigliare a tutte le varie tipologie di clienti, sia alle famiglie con bimbi sia agli amanti del mare, sia a gruppi di amici che vogliono unire la classica vacanza balneare a qualche giorno di escursione da mille e una notte in qualche campo tendato del vicino deserto.

Cristina Laganà
Bluvacanze – Este, Noventa, Vicenza, Villorba, Montebelluna e V&V Padova

Il Sultanato dell’Oman, che molte persone ancora non sanno nemmeno dove si trovi… Una volta conosciuto non si può fare a meno di innamorarsene, ricco di fascino ed emozioni. Chi avrebbe mai detto che in questo piccolo Paese, ancora poco noto alla massa, si racchiuda una grande ricchezza storica, culturale ed ambientale, per stupirti in ogni suo angolo. Salalah rimane la località di mare dove troviamo le maggiori strutture alberghiere, tutte nuovissime e lussuose, tra le quali l’Eden Village Fanar dove abbiamo soggiornato, a poca distanza dall’aeroporto: resort bellissimo con stanze molto ampie e confortevoli e con la sorpresa che troverete solo alla sera quando andrete a dormire… La pulizia è perfetta e la cucina a dir poco ottima, il personale cordialissimo e sempre disponibile.
Meravigliose le tre spiagge, le prime due baie sono racchiuse con mare degradante e acque cristalline, la terza credo la più accattivante, è la più grande, quella che si apre in un abbraccio all’oceano e invita chiunque ad un meraviglioso tuffo.
Oman presto tornerò a scoprirti….in così poco tempo hai saputo regalarmi forti emozioni, ma ancora devo conoscerti…
Non credo che questo sia un Paese che tutti possono amare, ma per coloro che si reputano dei viaggiatori, credo possa e debba essere una vera scoperta.

Romina Zanella
Personal Voyager Euphemia Jesolo – Venezia

Il Villaggio Bravo Salalah Rotana: struttura 5 stelle a tutti gli effetti, con tre blocchi all’interno di una struttura internazionale, le camere vicine al ristorante e alla piscina dedicati al Bravo club, vicine all’anfiteatro e alla spiaggia riservata. In spiaggia è situato anche un beach bar ed il punto mare è bellissimo, con lunghissima spiaggia, ideale per fare lunghe passeggiate, il mare è un po’ mosso ma nell’area internazionale c’è anche una zona riparata per agevolare l’ingresso in acqua. Cucina ottima, merito della chef italiana Daniela, con piatti italiani e locali deliziosi.
Notevole l’escursione in jeep 4 x 4 nel deserto dove abbiamo ammirato le bellissime dune di sabbia ed un tramonto dai colori magici. A chi consiglierei questa meta? A chi vuole scoprire una destinazione nuova, sicura e con un bel mare, e con un fascino medio-orientale. Per chi volesse vedere alcune foto vi invito a visitare il mio album online