La “pozione magica” di Abracadabra Viaggi, tra web e crociere

Una buona dose di ottimismo mixata con un giusto utilizzo del web e con una nuova predisposizione al confronto con i colleghi. Questa è la ricetta messa a punto da Michela Biagioni, Maria Cristina Tedesco e Maurizio Bonechi di Abracadabra Viaggi La Spezia.

Non si tratta di una pozione magica ma di ciò che hanno messo in pratica da qualche anno i tre agenti di viaggio per affrontare nuove sfide e le ormai ripetute crisi del settore. 

Michela, Maria Cristina e Maurizio tutti e 3 provenienti dalla stessa agenzia spezzina hanno deciso di camminare da soli e creare quasi 16 anni fa Abracadabra Viaggi. L’agenzia è situata nella centralissima via Roma. Negli ultimi anni la città è cambiata: se è vero che il centro storico è più curato è anche vero che negli ultimi  3 anni moltissimi esercizi commerciali hanno chiuso. A dare nuovo impulso al commercio spezzino le navi da crociera, in particolare le ammiraglie di Costa Crociere, Msc Crociere e Royal Caribbean, che in occasione delle numerose tappe alla Spezia, contribuiscono a ravvivare la città grazie alle migliaia di crocieristi che scelgono di passeggiare nelle vie del centro cittadino.

«Il nostro punto di forza sono sempre stati i viaggi da catalogo –  spiegano i 3 agenti -adattati e personalizzati al cliente per lo più individuale. Il calo di domanda da parte degli individuali ci ha spinto ad investire sul target dei Viaggi di Istruzione. I gruppi scolastici provengono dalla città, dai dintorni e anche dalla vicina Toscana. Non solo ma abbiamo lanciato un cataloghino in collaborazione con altre agenzie di viaggio, in modo da unire là forze”.

Per Michela, Cristina e Maurizio è importante fidelizzare: la clientela si informa, ma se capisce la professionalità dell’agente, ritorna. «Il mercato è cambiato – aggiungono gli agenti – ora i clienti prima di scegliere comparano le diverse proposte. L’agenzia deve essere presente su internet e sui social, sulle piattaforme. Deve anche frequentare i workshop ed i corsi di aggiornamento, per confrontarsi con altri agenti». 

Per Abracadabra è necessario fare capire ai clienti che il web è utile ma spesso manca la trasparenza. «L’agenzia ci mette sempre la propria faccia – concludono Michela, Cristina e Maurizio – ed resta a disposizione del cliente. il cliente crede di poter trovare tutto su internet ma spesso non legge le condizioni. Se ti affidi all’agenzia le sorprese non ci sono».

Maria Carniglia